Hygge Time

Una grande tavola; una candela comoda in una giara di vetro al centro, adagiata magari su un vecchio centrino logoro, ma pregno di ricordi; qualche sedia scricchiolante, di quelle però comodissime con i braccioli imbottiti; alle pareti miriadi di cornici che mostrano vecchie foto, buffe stampe o bellissimi acquerelli; davanti a noi grandi tazze fumanti, con Earl Grey e un poco di latte oppure una lussuriosa cioccolata calda con panna e in un piattino, a disposizione di tutti, una piramide di biscottini al burro o alla cannella.
Questa è la Hygge danese.
Ma è anche una panchina, fortunatamente meno umida delle altre, lungo uno dei tanti sentieri del cimitero di Copenaghen, in lontananza ci sono alberi piantati in memoria di qualcuno che non c’è più, decorati con qualche pallina di Natale e poi un gufo, che ci osserva nascosto fra i rami, curioso, guardingo, e noi stanchi ci riposiamo, infreddoliti, e sì, magari abbiamo un po’ nostalgia di casa, ma in questo momento, mentre un gruppo di corvi vola fra le chiome degli alberi sullo sfondo di un cielo via via più rosa, ecco, un po’ ci sentiamo già a casa.

Annunci

3 risposte a “Hygge Time

Dimmi quello che ti passa per la testa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...