A case for shame

Andare in teatro con Chicco, questa è felicità.
Anche se eravamo in galleria, la balaustra si frapponeva fra noi e il palco e Toni Servillo era così lontano, pur essendo così vicino.
Felicità è anche un pomeriggio a casa dal lavoro, con il caminetto acceso, un puzzle e un videogioco che ti incolla sotto il plaid.
Poi senti questa canzone.

E la tua felicità diventa così fragile, che temi possa volare via nel vento gelido.
Però trovo che sia di rara bellezza, video compreso.

Annunci

2 risposte a “A case for shame

Dimmi quello che ti passa per la testa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...