Quando la cilindrata è la grandezza del copricapo

Gira voce che io abbia bisogno di un’auto(im)mobile, perché sono un uomo di mondo, devo girare di party in party, portando con me almeno 5 persone adoranti che mi lucidino gli interni in pelle di squalo.
O, più semplicemente, siamo in tre, tutti alacri lavoratori, e con una macchina sola a volte dobbiamo giocare a shangai per decidere chi ha diritto a usarla, e io si sa, ho la mano ferma come quella di un addetto al martello pneumatico da ventisei anni.
Per questo motivo, mio padre, noto estimatore e consumatore di macchine, ha deciso di farmi fare un giro alla festa dell’unità (piena di gente che mangiava bambini, ve lo assicuro), dove c’era un campionario dei concessionari della zona, in padiglioni capeggiati da venditori subdoli a tal punto che sospetto fossero dei Vogon intenzionati a conquistare il pianeta.
Io mi aggiravo fra queste macchine nuove e luccicanti (soprattutto fra quelle piccole, minuscole, facili da parcheggiare), mentre mio padre sfoggiava il suo migliore sorriso di strafottenza e tempestava di domande i Vogon. Io dal canto mio, ogni tanto me ne uscivo con dialoghi del genere:

SirB. – “Ma milledue cosa significa?”
Padre – “È la cilindrata.”
SirB. -“E la cilindrata è…?”
Padre – “Beh, la grandezza del motore…”
SirB. – “Ok, quindi?”

Insomma sembravo un bambino che chiede i perché sulla vita e l’universo.
Il riassunto della serata è che bisogna avere soldi, e siccome il mio tempo è estremamente determinato, soldi non ne avrò.
Se qualcuno ha dei soldi può lasciarmeli in un commento, grazie.

Annunci

13 risposte a “Quando la cilindrata è la grandezza del copricapo

  1. Te li lascerei volentieri se ne avessi. Ma non li ho. E non ho neanche molta più erudizione di te in fatto di macchine 😐
    Ti lascio invece il mio RISPEEETTO, FRATELLO, per aver citato i Vogon. Che poi a ‘sto punto dovresti saperlo già da te che la risposta è 42. 🙂

    PS: Fico il nuovo gravatar!
    PPS: Mi sento onorata di essere un punto cardinale. (tra l’altro il mio nome vero è molto simile a un punto cardinale, in effetti, ma ssshhhh)

  2. Sussù, sfatami questo clichè che solo gli etero si intendono di motori 😉 io lo trovo un mondo così affascinante…ho speso molto in auto…comunque tranquillo, anche io lavoro a tempo determinato ma, se vogliono, il modo di tenerti lo trovano sempre 😉

  3. E’ molto semplice: i soldi spesi per la macchina sono tanti e buttati. Allo stesso tempo però ci serve (un po’ a tutti credo) per andare a lavorare… Quindi, visto l’obbligo, mi butterei su una vecchia ed economica macchina di micro cilindrata!

Dimmi quello che ti passa per la testa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...