Un uomo di poche parole

Questo dicono di me, e non lo nego.
Tuttavia, mi ricordo di quando cominciai a tenere un blog, e il flusso delle parole non si arrestava mai. Certo, la maggior parte del tempo parlavo a vanvera, ma si sa, l’adolescenza è fatta così, tutti eccessi.
Io del resto mi reputo ancora fermo a una fase semi-adolescenziale, con sporadici barlumi di maturità che lasciano tutti sorpresi, me compreso.
Essendo questa la premessa viene logico pensare all’assurdo motivo che mi ha spinto, dopo anni passati a scrivere su due blog, negli ultimi tempi sempre più desolati, ad aprirne uno nuovo di zecca.
Ve lo spiego subito: non mi voglio rassegnare. Sento di non essermi ancora prosciugato del tutto e voglio tentare di tornare, non dico agli antichi splendori, quello è impossibile, i tempi sono troppo cambiati, ma almeno a far sorridere qualcuno che, vagando per la rete, passasse per caso da qui.
Insomma, ci provo.

Annunci

4 risposte a “Un uomo di poche parole

  1. 😉 lo spirito è giusto…e appropriato al fatto che non ti avrei definito un uomo di poche parole, bensì un ragazzo che le parole le scrive

Dimmi quello che ti passa per la testa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...